Italia non profit: Pregliasco: “Il rapporto Istat impone una riflessione su un settore dinamico e diffuso” PDF Stampa E-mail

Roma, 16 aprile 2014 -   “I dati diffusi oggi da Istat sul non profit raccontano un settore in costante  trasformazione, dinamico ma che contemporaneamente ci offrono strumenti di riflessione e di intervento”. Così il presidente dell’Associazione nazionale Pubbliche Assistenze Fabrizio Pregliasco, commenta i nuovi dati sul censimento dell'Istituto nazionale di statistica del non profit che sono stati presentati a Roma oggi (mercoledì 16 aprile).
In particolare Istat ha presentato dati inediti sul censimento del 2011 che riguardano le risorse umane impiegate, i servizi erogati e le risorse economiche.   “Interessante è l’espansione quantitativa di volontari (4,7 milioni di volontari) e di possibilità occupazionali visto l’incremento delle tipologie dell’attività lavorativa che equivale a circa un milione di posti di lavoro - ha commentato Pregliasco -. Da sottolineare le tante e variegate forme di non profit che necessitano un chiarimento visto che ci sono realtà che si occupano dei medesimi bisogni con forme giuridiche diverse: alla luce di questo confidiamo nella recente dichiarazione del Premier Renzi sulla modifica della legislazione che riguarda il settore e deve far riflettere Anpas e le pubbliche assistenze sulla forma giuridica da adottare nel futuro”.
Entrate e uscite: la sanità raccoglie la quota più ampia 11 miliardi. Sanità e protezione civile sono settori di estrema importanza per le pubbliche assistenze: circa il 90% delle 878 pubbliche assistenze Anpas svolge servizi in questi settori.

La distribuzione territoriale e il radicamento del volontariato sul territorio evidenziata dal Censimento è lo specchio delle realtà Anpas confortati anche dal recente risultato complessivo Anpas relativo alle scelte del 5 per mille (dati 2012) in cui 276215 italiani, nel 2012 hanno dato fiducia a 693 pubbliche assistenze Anpas per un totale di oltre sei milioni di euro, ponenti Anpas al secondo posto per numero di scelte e al quarto posto per importi concessi. Distribuzione territoriale. Il focus fatto da Istat che evidenzia  territori particolarmente coesi, come Bolzano (con più di tremila volontari ogni 10mila abitanti) lo rivediamo anche nelle oltre 24mila scelte di 5 per mille fatte nel 2012 devolute alla Croce Bianca.

 

Fermitutti visto da Alessandra Fratoni e Daniel Alvarez

Le slides del Rapporto Istat G. Barbetta, F. Lorenzini, A. Mancini - Struttura e dinamica del non profit in Italia from Istituto nazionale di statistica

L'incontro alla IX Commissione trasporti a Montecitorio(1 aprile)


Fermitutti! la pagina della manifestazione

La disdetta di Società autostrade per l'esenzione dei  telepass per i mezzi di soccorso (2 aprile)

Montecitorio - L'incontro con Pierpaolo Vargiu, presidente Commissione Affari Sociali Camera (3 aprile)

Ministero dei Trasporti -il mancato ricevimento della delegazione Anpas al ministero (3 aprile)


Il DOCUMENTO Anpas e Misericordie presentato ai parlamentari ed al Governo (apri pdf)

 

AddThis Social Bookmark Button
Ultimo aggiornamento Mercoledì 16 Aprile 2014 14:53
 

Il sito si è trasferito su www.anpas.org questa è la versione fino al 29 febbraio 2016 To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information