Il messaggio al Governo del 52° Congresso PDF Stampa E-mail
Congresso 52, 28 novembre

MESSAGGIO DEL 52° CONGRESSO ANPAS AL PRESIDENTE DEL SENATO DELLA REPUBBLICA PIETRO GRASSO, ALLA PRESIDENTE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI LAURA BOLDRINI E AL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI MATTEO RENZI.

Il 52° Congresso nazionale Anpas – Associazione nazionale Pubbliche Assistenze - riunito a Roma dal 28 al 30 novembre 2014, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, vuole innanzitutto farVi giungere il saluto dei delegati delle 880 Pubbliche Assistenze nell’anno in cui la nostra organizzazione celebra il centodecimo anno di fondazione, ed auspica l’attenzione del Governo e del Parlamento alle istanze rappresentate dal nostro Movimento.

Le Pubbliche Assistenze sono nate in gravi condizioni di bisogni sanitari e sociali, senza che il settore pubblico svolgesse alcun ruolo in questi ambiti. Non sono state supplenti dello Stato, l'hanno anticipato. Questo è quello a cui ancora oggi siamo chiamati, come il recente Disegno di Legge di Riforma del Terzo Settore ribadisce riconoscendo nell'associazionismo uno strumento fondamentale per l'attuazione dei principi della nostra Costituzione.

Il Congresso nazionale CHIEDE che nel suddetto percorso di riforma siano ascoltate in modo prioritario le istanze presentate dal Volontariato organizzato e che ci sia una maggiore coerenza tra i progetti di riforma e le scelte economiche adottate dal Governo, tenendo conto anche di quanto previsto dalla normativa europea. Il Terzo Settore deve essere considerato quindi a partire dai propri caratteri fondativi di solidarietà, gratuità, partecipazione e democrazia, non come una stampella del welfare.

Il Congresso nazionale ANPAS CHIEDE che nella riforma del Codice della Strada siano accolte le richieste presentate da ANPAS e da Confederazione delle Misericordie D’Italia, in occasione della manifestazione FERMI TUTTI! (Roma, 3 aprile). In particolare – anche in considerazione della disdetta dell’accordo con la Società Autostrade per l’Italia per i telepass esenti - richiede la modifica riguardante l’esenzione del pedaggio con una necessaria specificazione della definizione di veicoli “adibiti al soccorso” in armonia a quanto espresso dalla sentenza della Corte di Giustizia Europea che afferma che “i servizi pubblici di soccorso comprendono solitamente sia i servizi di trasporto medico d’urgenza sia servizi di trasporto sanitario qualificato”. Richiediamo quindi che ai mezzi di soccorso delle Associazioni di Volontariato sia riconosciuto un pieno diritto all’esenzione del pedaggio autostradale come avviene per i mezzi della Croce Rossa Italiana.

Il Congresso nazionale ANPAS, richiamando alcuni temi fondamentali per il volontariato di Pubblica Assistenza, chiede inoltre al Governo un reale impegno per il raggiungimento dei seguenti obiettivi:
Rifinanziamento del Fondo per le Politiche Sociali e per la non Autosufficienza e del Fondo per l'acquisto dei  beni alimentari per i più bisognosi (FEAD) per garantire i diritti fondamentali ai cittadini che versano in condizioni più deboli e che stanno subendo con maggiore forza gli effetti della crisi economica
Garanzia di un finanziamento adeguato al Servizio Civile Nazionale che permetta un reale passaggio al Servizio Civile Universale in modo da garantire ai giovani il diritto alla difesa della Patria con mezzi non armati e nonviolenti;
Stabilizzazione legislativa del 5 per Mille a favore delle Organizzazioni di Volontariato ed una sua più corretta e trasparente applicazione, come previsto dalla Legge Delega n. 23 del 11 marzo 2014
Realizzazione - di concerto con la Conferenza delle Regioni - di linee guida nazionali per la necessaria omogeneizzazione dell’affidamento dei servizi sanitari sul territorio italiano.
Aumento dei finanziamenti per la cooperazione internazionale e, nello specifico, l’incremento del fondo previsto dalla Commissione Adozioni per i progetti di sussidiarietà per rendere più incisiva l’attività degli Enti Autorizzati per le Adozioni internazionali e per il recupero delle spese da parte delle famiglie adottive, anche attraverso sgravi fiscali.
Partecipazione più attiva nella progettazione di politiche di welfare, nei rapporti con gli enti locali e nell’attuazione del processo federalistico in atto attraverso la valorizzazione, in un’ottica di sussidiarietà orizzontale, di strumenti già esistenti quali la Legge 328/00. Si ritiene inoltre imprescindibile, per un sistema federalistico che avvicini veramente il cittadino alle Istituzioni, la definizione dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) a livello nazionale attraverso legge ordinaria.

 

 

 

L'apertura del Congresso 52

 


Created with flickr slideshow.

Lo streaming dell’evento (causa problemi di connessione, in alcuni momenti ci sono problemi di audio)


Gli instant report dei gruppi di lavoro

Protezione civile

Etica

DDL Riforma Terzo Settore


Caro Filippo: una lettera a Filippo Paletti, primo presidente Anpas (1904)


Il Congresso Anpas ha ricevuto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica e i patrocini del Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Regione Lazio, Comune di Roma e Spes.


I documenti pre-Congresso, i contributi dei comitati regionali 

Le note dei settori (sfoglia) - pdf

La relazione del Presidente Nazionale Fabrizio Pregliasco (sfoglia) - pdf

Affidamento dei servizi di trasporto sanitario, lo studio di Alessandra Albanese (sfoglia) - pdf

 

Il concorso per l'immagine del Congresso

OST - Open space technology, 17 maggio Pontassieve 2014

Il bilancio economico e il bilancio sociale

 


Created with flickr slideshow.
AddThis Social Bookmark Button
Ultimo aggiornamento Martedì 09 Dicembre 2014 12:31
 

Il sito si è trasferito su www.anpas.org questa è la versione fino al 29 febbraio 2016 To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information