PDF Stampa E-mail

“Un anno di volontari e di pubbliche assistenze”: il 2013 di Anpas

E' stato presentato a Pontassieve, nel corso dell'annuale Assemblea nazionale, il Bilancio Sociale 2013 Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze): una delle organizzazioni di volontariato più grandi d'Italia con 878 pubbliche assistenze (associazioni di volontariato), oltre mille presidi e che quest'anno conta quasi novantamila volontari attivi e quattrocentomila soci in tutte le regioni d'Italia.
Un bilancio che lo scorso anno è stato premiato con l'Oscar di bilancio 2013 per “la migliore rendicontazione economica, sociale ed ambientale e una conseguente comunicazione efficace ed innovativa verso tutti i pubblici di riferimento".

«Ogni anno l’Anpas progredisce nel suo cammino con battaglie ideali per valorizzare il concetto di solidarietà che svolgiamo ogni giorno con l’azione delle nostre pubbliche assistenze, ma anche con un’azione concreta di sostegno operativo su questioni pratiche per permettere una continuità di attività» dichiara Fabrizio Pregliasco, presidente nazionale Anpas. «I risultati ottenuti ci spingono a fare ancora di più, in particolare ad aumentare i momenti di condivisione interni per aumentare la coesione del movimento e prepararci meglio ad un confronto con tutti i nostri stakeholder».

 

L'assemblea Nazionale 2014

 Un movimento dinamico che nella sua attività istituzionale ha mosso portato le istanze di Anpas ad essere uno dei movimenti più attivi nelle battaglie sociali e nel rivendicare i diritti della salute e della persona chiedendo la modifica del codice della strada e la fruizione gratuita dei telepass alla Società Autostrade, rivendicando il ruolo del volontariato nell'affidamento dei servizi, criticando la legge di stabilità e promuovendo politiche ambientali più sostenibili attraverso la strategia Rifiuti Zero. L'anno del 14°meeting nazionale della solidarietà: un meeting speciale svoltosi tra Bologna e Mirandola appena un anno dopo il sisma (video)

Trentadue dirigenti nazionali provenienti da tutta Italia e che hanno portato il contributo di Anpas in organismi di rappresentanza in Italia (Forum del Terzo Settore, Libera, Cnv, Cnesc e Banca Popolare Etica) e in Europa (Sami, Cev e Alda). 

Il 2013 è stato anche l'anno in cui Anpas ha riscoperto e inaugurato il suo archivio storico considerato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Soprintendenza Archivistica per la Toscana “fonte di primaria importanza per lo studio dell’associazionismo di Pubblica Assistenza in Italia”. Venticinquemila carte, 2100 fascicoli, 50 metri lineari di documentazione: sono solo alcuni dei numeri che raccontano questo importante lavoro.

Lo scorso anno si è concluso il primo percorso di Formazione formatori e tutor che ha portato all’iscrizione all’Albo nazionale di 23 formatori e 13 tutor. È stato definito e sperimentato, nel corso dell'anno anche il kit di formazione “Essere Anpas”, per la formazione istituzionale e sono state individuate la maggior parte delle Zone Formative Territoriali (ZFT).
La sperimentazione a campione della formazione “Essere Anpas” ha coinvolto 159 partecipanti in 9 regioni.
Chiuso il progetto REN-Esperienze in rete, finanziato da Fondazione con il Sud, ben 19 sono stati i progetti presentati da Anpas su vari territori e settori.
Seicentodue sono stati i posti finanziati per il Servizio Civile: i volontari che hanno preso servizio da febbraio nelle pubbliche assistenze di Abruzzo, Campania, Emilia Romagna, Liguria, Lombardia, Marche e Toscana.

Le emergenze nazionali di Protezione civile nel corso del 2013 hanno riguardato la Toscana (sequenza sismica) e la Sardegna (alluvione) alle quali sono intervenuti 122 volontari. Oltre 1500 sono stati invece i volontari di protezione civile che il 28 e 29 settembre hanno partecipato alla campagna di prevenzione del rischio sismico Terremoto Io non rischio che ha visto l’impegno di 155 pubbliche assistenze in 115 piazze in tutta Italia. Il 2013 si è concluso poi con l'inaugurazione del campo degli under 12 de L'Aquila rugby realizzato grazie alla raccolta fondi per l'emergenza sisma Abruzzo 2009.

Nel 2013 Anpas si è impegnata anche in attività di adozione e cooperazione internazionale, portando a termine 16 procedure adottive e realizzando 8 progetti di cooperazione internazionale in 5 Paesi che hanno portato benefici a 154.978 persone nell'ambito dei diritti per l’infanzia, scolarizzazione, violenza sulle donne.

 

Sfoglia il Bilancio sociale 2013

 

Scarica e sfoglia il bilancio economico 2013

Ad Anpas l'Oscar di Bilancio 2012

Bilancio sociale Anpas 2013

 

 

 

 

 
 

 

 

 

 

 
 
 
 
AddThis Social Bookmark Button
 

Il sito si è trasferito su www.anpas.org questa è la versione fino al 29 febbraio 2016 To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information